giovedì 15 febbraio 2018

Recensione: Berserkr, di Alessio Del Debbio

Titolo: Berserkr
Autore: Alessio Del Debbio
Editore: Dark Zone Edizioni
Pagine: 150
Link per l'acquisto QUI

La trama: Berlino, inizio del terzo millennio. La Guerra Calda è finita, gli Accordi dell’89 sono stati firmati e la città è stata divisa in sette zone, ciascuna assegnata a una delle antiche stirpi. All’interno della ringbahn vivono gli uomini, protetti dalla Divisione, incaricata di mantenere la pace e impedire sconfinamenti e scontri tra le stirpi. Misteriosi omicidi, provocati da sconosciute creature sovrannaturali, iniziano però a verificarsi in tutta la città, rischiando di frantumare il delicato equilibrio raggiunto. La Divisione incarica Ulrik Von Schreiber di indagare, aiutato dal pavido collega Fabian, ben sapendo quanto abbia a cuore il mantenimento della pace. Ma Ulrik non è soltanto un cacciatore, incarna lo Spirito Protettore della Città, l’Orso di Berlino, che non attende altro che liberare la propria furia.

lunedì 12 febbraio 2018

Segnalazione: Anche la morte ascolta il Jazz, di Valeria Biuso

Buonasera a tutti lettori!
Durante un piovoso pomeriggio di febbraio mi metto a segnalare un romanzo che secondo me merita di essere messo in coda per le prossime letture.
Un romanzo fra lo storico e il fantastico che conduce il lettore in un viaggio nella New York di fine anni ’40, fra i locali del bepop, spacciatori e morfinomani. Poesia beat, moda, jazz, esoterismo, gusto fantastico e controcultura hipster si fondono in un'appassionata e trasversale ricerca di autenticità.

Titolo: Anche la morte ascolta il jazz
Autore: Valeria Biuso
Editore: Ianieri edizioni
Pagine: 344
Link per l'acquisto QUI

Sinossi: William Brooks è un giovane scrittore alla ricerca d'ispirazione a zonzo per le livide strade della febbricitante e contraddittoria New York della fine degli anni '40. Scrive recensioni per il Partisan Review, la rivista più radicale della città, e frequenta i locali storici del bebop, costipati da morfinomani, perdigiorno e hipster. L'inaspettato incontro con un lontano parente, l'azzimato e nebuloso Noah Tats, riesce però a scuoterlo dal languore in cui si sentiva da tempo impaludato. Una seducente e misteriosa promessa di consapevolezza illumina d'improvviso l'orizzonte di William. Ma la strada è ancora percorsa da fittissime ombre e pesanti inquietudini...

sabato 10 febbraio 2018

Recensione: Sleeping Beauties, di Stephen King e Owen King

Titolo: Sleeping Beauties
Autori: Stephen King & Owen King
Editore: Sperling&Kupfer
Pagine: 652
Link per l'acquisto QUI

La trama: Dooling è una piccola città fortunata del West Virginia, con una splendida vista sui monti Appalachi e lavoro per tutti. È a Dooling, infatti, che qualche anno fa è stato costruito un carcere all'avanguardia destinato solo alle donne, che siano prostitute o spacciatrici, ladre o assassine, o ancora tutte queste cose insieme. Ed è una di loro, in una notte agitata, ad annunciare l'arrivo della Regina Nera. Per il dottor Norcross, lo psichiatra della prigione, è routine, un sedativo dovrebbe sistemare tutto. Per sua moglie Lila, lo sceriffo di Dooling, poteva essere un presagio. Perché poche ore dopo, da una collina lì vicina, arriva una chiamata al 911, ed è una ragazza sconvolta a urlare nel telefono che una donna mai vista ha ammazzato i suoi due amici, con una forza sovrumana. Il suo nome è Evie Black. Intorno a lei svolazzano strane falene marroni e sembra venire da un altro mondo. Lo stesso, forse, dove le donne a poco a poco finiscono, addormentate da un'inquietante malattia del sonno che le sottrae agli uomini. Un sonno dal quale è meglio non svegliarle.

martedì 30 gennaio 2018

Recensione: La terza ora: spremuta di fata, di Pietro Rotelli // Terzo volume della serie "Notturno"

Titolo: La terza ora - Spremuta di fata
Serie: Notturno #3
Autore: Pietro Rotelli
Editore: Self
Pagine: 25
Link per l'acquisto QUI

La trama: “Non mi mangi!” La voce proveniva da sotto il letto, dai due puntini luminosi. Era un sussurro ed era impastato di rispetto e terrore. Può capitare di andarsene a letto e trovarsi catapultato in una faccenda strana? E' quello che capita a David, il protagonista di Notturno, che si trova a dover trovare Ragione prima che sia troppo tardi.

venerdì 12 gennaio 2018

Recensione: Lo strano colore del buio, di Ivo Gazzarrini

Titolo: Lo strano colore del buio
Autore: Ivo Gazzarrini
Editore: Bloodword
Pagine: 56
Link per l'acquisto QUI

La trama: Che colore ha il buio? Dipende da come lo si guarda. Per me il buio non ha mai avuto una sua colorazione ma un mix di toni. È nero come le tenebre ma può anche essere verde come il marcio di un volto malato oppure rosso come il sangue. Nell’oscurità si nascondono i mostri più letali ma anche le menti più ossessionate e pericolose. È il loro ambiente. I racconti che andrete a leggere parlano di vendetta, di mondi popolati da zombie, di persone normali solo all’apparenza ma che nascondono pulsioni diaboliche e cattive, di sangue e di (della) morte. Contiene i racconti: Questione di polsi, Dopo il morso, Colpo di genio, Day Z, Quella casa in riva al lago, Il gioco, L'autolavaggio, Una sorpresa per te, Halloween rosso sangue, La cura giusta.