martedì 5 dicembre 2017

Recensione: Nyctophobia 2 - Il cuore della notte, di Carlo Vicenzi

Titolo: Nyctophobia 2 - Il cuore della notte
Autore: Carlo Vicenzi
Editore: Dunwich edizioni
Pagine: 231
Link per l'acquisto QUI

La trama: Sono passati anni da quando Eliana e la dottoressa hanno riportato la luce del sole. Ma il Buio, quell’entità viva e incomprensibile che aveva ridipinto il mondo a tinte abissali, ora è tornato e i suoi incubi sono a caccia. Licia, la figlia adottiva di Eliana, bussa alla porta di Selene, l’unica ragazza che non ha paura di camminare sola durante la notte. Il Rifugio, la comunità fondata da Eliana nelle rovine di un vecchio castello, ha bisogno di lei e in fretta, perché il tramonto scende inesorabile e con esso torna l’Oscurità.

venerdì 24 novembre 2017

Recensione: Creatura Nova, di Gennaro Carrano

Titolo: Creatura Nova
Autore: Gennaro Carrano
Editore: Lettere Animate
Pagine: 56
Link per l'acquisto QUI

La trama: L’Immolata, la Gentile, Sensibilitade, Delicato, L’Eros, Pallida. Un viaggio poetico alla scoperta delle varie sfaccettature dell’animo umano, dove il bene si confonde con il male, l’amore si fonde con l’odio, il perdono diviene una colpa. Qual è il confi ne tra ciò ch’è giusto e ciò ch’è sbagliato? La coscienza è davvero un giudice imparziale? La morale è solo un condizionamento sociale? Un’eterna lotta tra istinto e ragione...

martedì 21 novembre 2017

Recensione: Shinigami e Cupcake, di Francesca Angelinelli

Titolo: Shinigami e cupcake
Autore: Francesca Angelinelli
Editore: Genesis Publishing
Pagine: 432
Link per l'acquisto QUI

La trama: Minami è una giovane e promettente pasticcera, che sceglie di trasferirsi a Tokyo per crescere professionalmente. Ma la vita nella Capitale si rivela fin da subito più avventurosa di ogni sua aspettativa. Le giornate di Minami non saranno scandite solo dalla preparazione di deliziosi cupcake al cioccolato, ma anche dalla caccia al demone che perpetrando riti occulti sacrifica giovani donne che come lei hanno il potere di interagire con i defunti. Affianco a Minami, per riportare l’equilibrio nel mondo degli spiriti, vi sarà uno shinigami ribelle e innamorato, totalmente incurante delle regole poste dal signore dell’aldilà. Tra avventure al limite dell’impossibile, sentimenti improvvisi, sacrifici crudeli e nuove amicizie, Minami scoprirà che nulla accade per caso e che l’Amore è l’unica forza in grado di sconfiggere il Male.

sabato 11 novembre 2017

Segnalazione: Berserkr, di Alessio Del Debbio

Buongiorno lettori! Sono qua di mattina presto per segnalarvi l'ultimo lavoro di Alessio Del Debbio "Berserkr", un urban fantasy ambientano nella ridente Berlino, in vendita su tutti gli store e in questi giorni anche al Palazzo dei Congressi a Pisa in occasione del Pisa Book Festival.
Allora fatevi sotto mi raccomando!

Titolo: Berserkr
Autore: Alessio Del Debbio
Editore: Dark Zone Edizioni
Genere: Urban fantsy
Prezzo: 14,90

La trama: Berlino, inizio del terzo millennio. La Guerra Calda è finita, gli Accordi dell’89 sono stati firmati e la città è stata divisa in sette zone, ciascuna assegnata a una delle antiche stirpi. All’interno della ringbahn vivono gli uomini, protetti dalla Divisione, incaricata di mantenere la pace e impedire sconfinamenti e scontri tra le stirpi. Misteriosi omicidi, provocati da sconosciute creature sovrannaturali, iniziano però a verificarsi in tutta la città, rischiando di frantumare il delicato equilibrio raggiunto. La Divisione incarica Ulrik Von Schreiber di indagare, aiutato dal pavido collega Fabian, ben sapendo quanto abbia a cuore il mantenimento della pace. Ma Ulrik non è soltanto un cacciatore, incarna lo Spirito Protettore della Città, l’Orso di Berlino, che non attende altro che liberare la propria furia.

martedì 7 novembre 2017

Recensione: La seconda ora: il gigaverme, di Pietro Rotelli // Secondo volume della serie "Notturno"

Titolo: Il Gigaverme
Serie: Notturno #2
Autore: Pietro Rotelli
Editore: Self
Pagine: 26
Link per l'acquisto QUI

La trama: “Dobbiamodividerci” disse August.
“No bello! Io col cazzo che vado da solo da qualche parte qui!” Non c’era il tempo per fingere eroismi: era terrorizzato e non avrebbe permesso a nessuno di lasciarlo solo.